Pro Web Digest Online Ads: le novità di maggio 2021

In questo mese possiamo dire che ci sono stati tanti annunci di addii da parte delle varie piattaforme a partire dall’ufficialità del cambiamento nel tracciamento del traffico proveniente dai dispositivi iOS14 (ufficiale dal 26 aprile) fino a Google e alle strategie di offerta e all’abbandono delle broad match modifier.

Ciao Ciao Facebook Analytics

Facebook ha annunciato che dal 30 luglio 2021 Facebook Analytics non sarà più disponibile. Fino a quel giorno sarà possibile accedervi per monitorare i report, le tabelle e i grafici.

Dal 1 agosto come potremo monitorare l’andamento delle campagne? Possiamo usare tre diversi tool:

  • Facebook Business Suite: è una piattaforma simile al Business Manager ma più semplice che permette di eseguire le stesse attività e anche gli insight dell’audience (andrà infatti a sostituire la parte di audience insight di Facebook). Verificare se sia disponibile nel proprio paese. É da poco che è disponibile anche in Italia.
  • Ads Manager: non solo permette di modificare le campagne, ma anche di monitorarne l’andamento.
  • Events Manager: attraverso il controllo del pixel permette di monitorare l’andamento delle conversioni.

Ciao Ciao tCPA e tROAS

É stato annunciato da Google l’abbandono di due importanti strategie di offerta: il target CPA (tCPA) e il target ROAS (tROAS). La prima permette di impostare un CPA massimo sopra il quale non si vuole andare, il secondo ragiona sul ritorno dell’investimento. Il cambiamento avverrà gradualmente; Google ha anche annunciato una possibile migrazione interna supportata di Google stessa nel corso dei mesi verso le due strategie “massimizza conversione” impostando un target CPA e “massimizza per il valore della conversione” impostando un target ROAS.

Il consiglio che possiamo dare è quello di monitorare il tCPA e tROAS e verificare il loro cambiamento.

Instagram: Advertising su IGTV

Finalmente IGTV è attivo e disponibile tra i posizionamenti da usare nell’advertising. IGTV è una app di Instagram dedicata alla creazione e fruizione di contenuti video di durata superiore al minuto, limite imposto da Instagram.  I video devono essere solo in verticale di durata tra i 15 secondi e 10 minuti (60 minuti solo per account verificati o con un certo numero di follower), con formato mp4.

Data la sua natura è selezionabile solo scegliendo obiettivi di brand awareness ovvero visualizzazione dei video, copertura e notorietà dei brand. Il video da usare, unica tipologia disponibile, deve essere in formato verticale e con una durata massima di 15 secondi.

Sveva Coltellacci Head of SEA