Conversion Rate Optimization: ottimizza il tuo marketing budget

Una disciplina relativamente giovane, la Conversion Rate Optimization: eppure, è già stata in grado di impattare fortemente sulla presenza online di colossi digitali – si pensi ad Amazon e Booking – e, forse, più di altre branche del web marketing ha contribuito a rendere questi Brand ciò che sono oggi.

La CRO inizia a prendere piede anche nel nostro Paese: i marketer si rendono sempre più conto che i due elementi chiave della materia – l’ascolto dell’utente e l’approccio evolutivo basato sui test – sono fondamentali per il successo di una digital property, sito o app che sia.

Cos’è la Conversion Rate Optimization

È sbagliato pensare alla CRO come un’attività univoca e statica: al contrario, si tratta di un processo basato su analisi, test e miglioramento continuo.

La Conversion Rate Optimization (CRO) non è un’attività univoca e statica, al contrario: è un processo multidisciplinare, basato sull’approccio scientifico e sul testing, che ha come obiettivo l’incremento dei profitti generati da un sito web o da una app. Come? Grazie all’ascolto e all’osservazione del comportamento degli utenti: ciò rende possibile un efficientamento del percorso che li porta a convertire, cioè a trasformarsi da semplici visitatori in veri clienti.

Perché un marketer dovrebbe decidere di fare CRO: benefici

Essere un marketing manager in ambito digital significa avere a disposizione un determinato budget in cui far rientrare tutte le attività necessarie: migliorie di sviluppo, adv, consulenza SEO, campagne di email marketing, inbound, contenuti etc.

La CRO può aiutare a massimizzare i propri investimenti, diminuendo il CPA e aumentando il controllo che abbiamo sul nostro marketing budget.

I benefici forniti dall’integrazione della CRO nella propria digital strategy sono principalmente due:

  1. Moltiplicare il valore del marketing budget disponibile
    Spesso, grossa parte del proprio investimento è allocata nel paid: il costo della pubblicità aumenta negli anni e il trend non sembra destinato a interrompersi. Proprio qui entra in gioco la CRO: il beneficio più grande è quello di moltiplicare il valore del budget di marketing. Infatti, se riusciamo a diminuire il tasso di conversione (CR), diminuiamo il cost per acquisition (CPA).
    Ergo, se raddoppiamo il CR, il CPA si dimezza: di conseguenza, raddoppiamo le conversioni e abbiamo anche liberato una parte di budget, che possiamo pensare di riallocare in altre attività di web marketing, testando nuove strategie e nuovi possibili canali.
  2. Ottenere controllo e miglioramento continuo
    Investire sull’ottimizzazione delle proprie properties anziché in campagne paid su piattaforme di terzi, significa mantenere un maggiore controllo sul proprio budget e non dipendere dai “capricci” degli algoritmi di Google, Facebook ed altri colossi digitali.

CRO: meglio un’agenzia esterna o una risorsa interna?

Ok, poniamo il caso di avervi convinti, a questo punto non vedrete l’ora di iniziare a fare CRO.

Agenzia specializzata o team interno? Entrambe soluzioni valide, dipende dai desiderata. In ogni caso, difficile trovate tutte le competenze necessarie in una sola persona.

Nel caso, sicuramente vi starete chiedendo: meglio affidarsi a un’agenzia o assumere una risorsa interna per gestire il tutto? Entrambe le soluzioni sono valide, dipende da moltissimi fattori interni all’azienda stessa.

Sicuramente, è bene sottolineare come la natura multidisciplinare della CRO fa sì che sia complesso trovare una sola figura in grado di gestirne ogni aspetto – UX, copy, psicologia, capacità analitiche, conoscenza dei tool di testing etc. Quindi per una società può essere complesso pensare di trovare e assumere un CRO Specialist che faccia tutto da solo, sebbene il pro è di sicuro una maggiore conoscenza dei prodotti/servizi e delle politiche interne. Invece, affidarsi a un’agenzia può essere una buona idea perché un team CRO già consolidato farà procedere il lavoro in modo più spedito e con maggiore efficacia, guidando il cliente verso un vero cambiamento di mentalità CRO-oriented.

Per saperne di più: scarica il White Paper sulla CRO di Pro Web Consulting

Scaricate il nostro nuovo White Paper sulla Conversion Rate Optimization!

Abbiamo appena rilasciato un White Paper intitolato “Conversion Rate Optimization, ottieni di più dal tuo sito osservando e ascoltando i tuoi utenti”. Se vi abbiamo incuriosito e volete scoprire di più sul processo scientifico, sulla fase di testing, sui tool più utilizzati e sulle best practice CRO, potete scaricare il documento completo.

Alessandro Martin Head of CRO di Pro Web Consulting